Il diario di un ciclista fiesolano in fuga

Diario di un ciclista fiesolano in fuga – Un romanzo di ambientazione storica che apre, anche, uno squarcio sulle imprese del ciclismo “eroico”: quello degli anni Venti e Trenta, per intenderci, da Bottecchia a Girardengo ai primi successi di Gino Bartali. E, in bici da corsa, si muovono anche i protagonisti della narrazione, due corridori dilettanti che fuggono dall’Italia dell’oppressione fascista, e da un arresto ormai quasi certo, valicando i passi appenninici e quelli alpini, resi mitici dal Giro d’Italia e dal Tour de France. Un’idea narrativa nuova e stimolante, quella di Alberto Pestelli, che ci conduce attraverso gli anni difficili dell’affermarsi delle dittature nazi-fasciste e della guerra civile spagnola, in un Europa che precipitava, senza quasi accorgersene, verso l’abisso del secondo conflitto mondiale. (Gianni Marucelli). Clicca sull’immagine della copertina per saperne di più. Disponibile anche su www.youcanprint.it; www.amazon.it nel formato ebook.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *